CORSO DI SASSOFONO (JAZZ)
PER L’ AMMISSIONE:
• Colloquio di carattere culturale generale e motivazionale.
PROGRAMMA SASSOFONO JAZZ I LIVELLO
1° ANNO
Suono: fisica dello strumento, tecnica di emissione e controllo, studio base degli
armonici.
Tecnica: studi di meccanismo, scale maggiori e modi derivati, scale minori,
variazioni, intervalli, triadi maggiori e minori, strutture accordali e progressioni,
relazione scale – accordi, funzioni.
Linguaggio: esercizi e studi ritmici di base (swing), duetti, trascrizioni di assoli
semplici, analisi, tecniche di improvvisazione, forme e strutture, ascolto.
Repertorio: la tradizione e il periodo classico. Blues, rhythm changes, standards,
Duke Ellington, Louis Armstrong, Lester Young, Coleman Hawkins, Johnny
Hodges…
Testi di riferimento:
• W. Horwood “Adolphe Sax 1814 – 1894, his life and legacy”
• L.Teal “The art of saxophone playing”
• S. Rascher “Top – tones for saxophone”
• D. Liebman “Developing a personal saxophone sound”
• Salviani ” Studi per sassofono vol. 2″
• G. Lacour “24 etudes atonales faciles pour saxophone”
• L. Niehaus “Jazz conception for saxophone” vol. I – II – duets
• J. Cocker “Patterns for jazz”
• J. Viola ” The technique of the saxophone” vol. 3 rhythm studies
• F. Buchmann “You got to be original, man – the music of Lester Young”
• D. Sparti “Musica in nero”
PROGRAMMA ESAME 1° anno:
– Verifica su scale e accordi
– Tre brani a scelta della commissione su una rosa di dieci praticati durante l’anno
più uno standard a prima vista.
– Esecuzione di due trascrizioni di assoli più una a scelta della commissione su una
rosa di sei praticati durante l’anno.
– Un brano di tecnica tratto dai metodi utilizzati.
– Prova di lettura a prima vista
2° ANNO
Suono: approfondimento ed estensione dello studio degli armonici.
Tecnica: studi di meccanismo di media difficoltà, approfondimento dello studio e
dell’applicazione delle scale maggiori e minori, alterazioni. Quadriadi, tutti i tipi di
accordi e rivolti sulle scale maggiori e minori, strutture accordali e progressioni di
media difficoltà, Be Bop scales, cromatismi e variazioni della scala cromatica.
Linguaggio: esercizi, studi ritmici e trascrizioni di assoli di media difficoltà.
Approfondimento di analisi e tecniche di improvvisazione. Ascolto.
Repertorio: Il Be Bop. Charlie Parker, Dizzie Gillespie, Bud Powell, Thelonious
Monk….
Testi di riferimento:
• H. Klosè “25 exercises journalier”
• R. Decouais “35 études techniques pour saxophone”
• J. S. Bach “15 two part inventions”
• S. Rascher “158 saxophone exercises”
• L. Niehaus ” Jazz conception for saxophone” intermediate/advanced
• J. Cocker ” Patterns for jazz”
• C. Parker “Omnibook”
• F. Fayenz “Il nuovo jazz degli anni ’40”
PROGRAMMA ESAME 2° anno :
– Verifica su scale e accordi
– Tre brani a scelta della commissione su una rosa di dieci praticati durante l’anno
più un brano a prima vista.
– Esecuzione di due trascrizioni di assoli più una a scelta della commissione su una
rosa di sei praticate durante l’anno.
– Un brano di tecnica tratto dai metodi utilizzati.
– Prova di lettura a prima vista
3° ANNO
Suono: approfondimento dello studio degli armonici. Qualità e personalità.
Tecnica: studi di meccanismo di elevata difficoltà, modi generati dalla scala minore
melodica e armonica, scale alterate, strutture accordali e progressioni complesse,
estensioni e tensioni, scale modali.
Linguaggio: esercizi e studi ritmici complessi, analisi e trascrizioni di assoli di elevata
difficoltà, approfondimento tecniche di improvvisazione, jazz modale, forme
irregolari, improvvisazione e composizione.
Repertorio: dalla scuola di Lennie Tristano a Coltrane.
Testi di riferimento:
• J. S. Bach “Cello suites”
• G. Lacour ” 28 études pour saxophones sue le modes a transpositions limitées
d’Olivier Messiaen”
• J. Viola “Creative reading studies for saxophone”
• L. Niehaus “Advances jazz conception for saxophone”
• S. Rascher ” 158 saxophone exercises”
• C. Mingus ” More than a fake book”
• D. Sparti “Suoni inauditi
PROGRAMMA ESAME 3° anno
– Verifica su scale e accordi
– Tre brani a scelta della commissione su una rosa di dieci praticati durante l’anno
più un brano a prima vista.
– Esecuzione di due trascrizioni di assoli più una a scelta della commissione su una
rosa di sei praticate durante l’anno.
– Un brano di tecnica tratto dai metodi utilizzati.
– Prova di lettura a prima vista
PROGRAMMA SASSOFONO JAZZ II LIVELLO
1° ANNO
Approfondimento del materiale trattato nel programma di studio del triennio.
Concatenazioni e progressioni irregolari, approccio alle forme libere, analisi e pratica
di commistioni di generi (rhythm & blues, funky, fusion, acid jazz) e formazioni
atipiche, interplay.
Repertorio: da Wayne Shorter al jazz attuale.
Testi di riferimento:
• Ferling “48 études pour saxophones”
• J. Viola “Creative reading studies or saxophone”
• H. Crook “How to improvise”
• G. Campbell “Expansions – developing new material for improvisation”
• B. Mintzer “14 blues & funk etudes”
• D. Sparti “Il corpo sonoro”
PROGRAMMA ESAME 1° anno
– Verifica su scale e accordi
– Tre brani a scelta della commissione su una rosa di dieci praticati durante l’anno
più un brano a prima vista.
– Esecuzione di due trascrizioni di assoli più una a scelta della commissione su una
rosa di sei praticate durante l’anno.
– Un brano di tecnica tratto dai metodi utilizzati.
– Prova di lettura a prima vista
2° ANNO
Analisi delle realtà contemporanee, approccio alle strutture irregolari, forme libere,
improvvisazione collettiva.
Commistioni con musica etnica, elettronica, letteratura, immagini, arte
contemporanea e cinema.
Composizione
Repertorio: jazz europeo e contemporaneo
Testi di riferimento:
• G. Campbell “Expansions – developing new material for improvisation”
• J. Viola “Chord studies”
• J. Viola “Creative reading studies for saxophone”
• S. Lacy “Findings”
• L. Konitz “Conversazioni sull’arte dell’improvvisatore”
• D. Sparti “L’identità incompiuta”
PROGRAMMA ESAME 2° anno
– Verifica su scale e accordi
– Tre brani a scelta della commissione su una rosa di dieci praticati durante l’anno
più un brano a prima vista.
– Esecuzione di due trascrizioni di assoli più una a scelta della commissione su una
rosa di sei praticate durante l’anno.
– Un brano di tecnica tratto dai metodi utilizzati.
– Prova di lettura a prima vista